Ecco cos’è accaduto durante il Maze Festival 2019

Lo scorso week-end a Torino, il piazzale Valdo Fusi e l’ex Borsa Valori hanno ospitato la 3ª edizione del Maze Festival.

Ancora una volta la città sotto Mole ha mostrato ancora la sua anima street, la volontà di emerge e di erigersi come centro della cultura urban italiana.

Durante questi tre giorni di Maze abbiamo assistito a diverse attività, sfilate, talk ed esibizioni

Molti i brand presenti in passerella: tra emergenti come Maison Laponte, But Not, Wild Bandana, Pop 84, Infinite Society, Badge, BLSSD, a icone della moda mondiale come Mizuno, Dirk Bikkembergs e Fred Perry, che hanno presentato le loro ultime collezione Autunno/Inverno 2019. Tutte le runaway che si sono concluse con afterparty memorabili, organizzate dal brand inglese e quello tedesco.

Tanti gli artisti, tra cui Enrico Rassu, fotografo ufficiale di musicisti quali Luchè, Sfera Ebbasta, i Majid Jordan e Baka di OVO Sound, che ci ha presentato alcuni dei suoi ultimi scatti in una affascinante camera oscura. Yujia Hu, in arte Onigiri Art, ha invece mostrato a tutti noi come la creatività può risiedere anche in un chicco di riso, grazie alla sua live performance come sushi artist.

 Grande attenzione anche per i talk, che hanno affrontato le tematiche più disparate. Le diverse tipologie di business B2C sono state protagoniste del talk con ospiti Kola Tytler di Dropout, Filippo Rula di Atipici e Martina di SinControl Vintage. Per la musica Clementino, Tedua, Axos e Willie Peyote hanno parlato delle diverse espressioni del rap moderno come linguaggio. Una nota a parte per Daniele Crepaldi, co-fondatore di Dolly Noir, che grazie all’aiuto di Luca di Marco, co-fondatore di Collater.al, ci ha raccontato il progetto del suo in collaborazione con AVSI e Hell Raton, a favore dei bambini africani.

Il weekend si è chiuso con un live di Axos presso il Life Club e con uno speciale opening act dei giovani artisti Don Said ed Albert.

Per concludere, grande successo anche per i Beat Making Contest ed il Vans Skateboard Contest, che ha visto molti giovani rider provenienti da tutta Italia si sono sfidati all’ultimo trick.

Per il terzo anno di fila noi di IOBI non possiamo fare altro che dire che siamo rimasti #AMAZED e che non vediamo l’ora di vedere quali sorprese ci attenderanno l’anno prossimo!