Edson Sabajo ci ha raccontato di Patta (che ha aperto a Milano)

Nella giornata di ieri, Patta ha finalmente aperto le porte del suo nuovo store milanese. Da oggi Milano diventa quindi un nuovo punto di riferimento per gli amanti del marchio olandese ed in generale per tutti gli appassionati di sneaker e streetwear.

Edson Sabajo Interview

In occasione di questo importantissimo momento per il movimento italiano, abbiamo recuperato dagli archivi recenti di IOBI un’intervista ad Edson Sabajo, co-fondatore di Patta, che ci ha raccontato qualcosa in più sulla storia del marchio, dell’immaginario che lo circonda, ma anche delle passioni che hanno poi fatto sì che nascesse l’idea di aprire il primo store.

Edoardo Cavrini: Partito col nome di “DJ Edson” che ruolo ha avuto la musica nella tua vita?

Edson Sabajo: La musica è stata sicuramente uno degli elementi chiave della mia carriera, in particolare l’hip-hop: penso abbia profondamente influenzato la mia vita.

Oltre alla musica anche i costanti viaggi che fai in giro per il mondo ti hanno aiutato a rendere Patta il brand che tutti conosciamo oggi, in che modo?

Ho cominciato a viaggiare da piccolo, grazie a i miei genitori, e ancora oggi grazie al lavoro da DJ e designer posso scoprire cose nuove. Viaggiare ti apre la mente, ti permette di conoscere nuove realtà e culture. Tutto è cominciato dal collezionare sneaker rare che compravo nelle varie città che visitavo, per poi esporle ad Amsterdam.

Edson Sabajo Interview
PH: Elisa Scotti

Da dove è nata l’idea di fondare Patta?

È cominciato tutto per hobby: le mia passione per il mondo della moda – le sneakers in particolare -,il calcio (forza Ajax!) e la musica hanno trovato in Patta il punto di fusione. Un giorno ci venne l’idea di creare delle magliette e incredibilmente piacquero alle persone. Iniziammo così a sviluppare una linea di capi firmati Patta. Avere un proprio brand ti permette di diventare molto di più di un semplice rivenditore, dandoti maggior libertà creativa.

Molte persone confondono Patta con Parra, potresti chiarire la differenza e il legame?

Piet Parra è un mio caro amico dall’ormai lontano ’93/’94. Anche lui, come me, faceva il DJ ed era uno skater; attraverso amicizie in comune ci siamo conosciuti e abbiamo iniziato a collaborare. Parra ha disegnato il nostro logo e tutt’ora ci aiuta in ambito creativo.

Kick It 2019 Patta
PH: Elisa Scotti