RedBull Flying Bach in tour Italiano, di nuovo, dopo 4 anni. 

Red Bull ti mette le ali e questa volta ci porta in uno scenario più che suggestivo, come sfondo la cupola di San Pietro va in scena all’ Auditorium Conciliazione il Flying Bach.

A 4 anni di distanza RedBull ripropone uno spettacolo incantevole per scenografia e musica, il Flying Bach con 6 date:

Sabato 1 Ottobre: Milano, Teatro Arcimboldi

Mercoledi 5 Ottobre: Torino, Teatro Colosseo

Giovedi 6 Ottobre: Torino, Teatro colosseo

Sabato 8 Ottobre: Firenze, Teatro Verdi
Venerdi 4 Novembre: Trieste, Teatro Rossetti

Domenica 6 novembre: Roma Auditorum Conciliazione.

 Lo spettacolo,più che suggestivo, mette in scena i Flying Steps (nota crew berlinese 4 volte campione del mondo di break dance) e la ballerina di danza classica Virginia Tomarchio (amici 2014).
Il classico e il moderno che si fondono insieme sulle note (riadattate) di uno dei più grandi compositori di sempre,
Johann Sebastian Bach. Tutto sotto la direzione artistica di Vartan Bassil e Christoph Hage.

 Per chi non li conoscesse, i Flying Steps sono una più che nota crew di Berlino nata nel 1993, famosi anche per i loro singoli e per i loro video. Composta da 7 elementi:

“Amigo” – Kadir Memis

“Benny” – Benny Kimoto

“KC-1” – Khaled Chaabi

“Lil’Ceng” – Gengis Ademoski

“Lil’Steph” – Stephanie Nguyen

“Mikel” – Michael Rosemann

“Vartan” – Vartan Bassil

hanno pubblicato il loro primo singolo nel 2000 ( In Da Arena) per poi bloccare la loro carriera discografica nel 2007 con Operator, passando per tre album: B-Town (2001), Greatest Hits (2002), Breakdance Battle (2005).

La loro prima videografia invece uscì nel 1998 intitolata Super Sonic fu un successo, la loro ultima videografia invece venne prodotta nel 2001 (We Gonna Rock It).

I Flying Steps ci dimostrano che classico e moderno possono fondersi alla perfezione a patto che si trovi il giusto equilibrio.