L’Ascesa Delle Nike Air Monarch IV Nella Street Culture
adidas_Ozweego_Header

Il periodo di quelle che possiamo definire “Chunky Sneaker” è nel pieno del suo fervore e, di giorno in giorno, vengono rilasciate nuove silhouette caratterizzate da questo concept.

Le prime ad aver portato in voga questo trend sono state certamente le Raf Simons x adidas Ozweego e a seguire le Balenciaga Triple S accompagnate dalle YEEZY 700.

Ciò che accomuna questa categoria di sneakers è l’articolazione con cui la sole e la mid-sole si sviluppano in altezza attraverso la sovrapposizione di diversi layers.

Proprio queste sono le caratteristiche che ultimamente stanno riportando alla luce, quella che possiamo definire, la “Daddy Shoe” (altro sinonimo delle Chunky Sneakers) per eccellenza: le Nike Air Monarch IV.

La scarpa è disponibile al prezzo di €54,90 in tre differenti colorazioni: White/Midnight Navy, White/Black e Triple Black.

L’intera suola è occupata da una unità AIR che le rende un cuscino per i piedi, adatta per tutti gli “American Dad” per passeggiare con il cane, portare a giocare i propri figli o fare la spesa.

Una scarpa basic che tutto d’un tratto si è trovata al centro di diverse discussioni e di pareri contrastanti, tra chi la considera “LIT” e chi “Ugly AF”.

Qual’è dunque l’elemento che crea una tale spartizione? Che cosa permette a Nike di continuare a vendere questa scarpa in grandi quantità?

La popolarità della scarpa è sicuramente iniziata ad aumentare a partire dal 2014, anno in cui è stata aperta la pagina Instagram @teammonarch, pagina che ad oggi conta più di 14 mila follower e che posta quotidianamente foto on feet della Air Monarch IV e dei suoi virali custom, come ad esempio, quello “Black Cement” ispirato alle Air Jordan III o la “Assassin” ispirata alla celebre serie Tv “I Simpsons”.

Ian Williams, creatore e admin di @teammonarch, non si rivela affatto sorpreso del successo che la scarpa sta riscuotendo

“I’m not surprised at all. The dad swag thing was already starting to happen. It (the Monarch IV) was just really on time”.

Secondo molti impiegati di Portland, la domanda della sneaker continua ad essere elevata e costante

“Negli ultimi anni è stato venduto almeno un paio di Monarch al giorno”

Che la maggioranza degli acquirenti appartenga alla stessa fascia demografica, quella degli over 40, non viene messo in dubbio.

Vi sarà infatti sempre una parte dei consumatori non interessata a postare foto sui propri profili Instagram dove “Flexa” il proprio modello.

Questi compratori cercano una scarpa low-key, comoda, facilmente abbinabile e ad un prezzo giusto.

Una scarpa che Nike offre e che oltre ad aver le caratteristiche sopracitate è anche molto resistente.

Che cos’è che dunque porta la nuova generazione (tra cui celebrità come Drake e Russel Westbrook) ad indossare questa scarpa?

I ragazzini oggi sono indubbiamente molto più inclini a spendere soldi per le YEEZY, ma l’Air Monarch rimane comunque una scarpa misteriosa, affascinante e al contempo in linea col trend delle Chunky Sneaker.

Questa discrepanza fra compratori e la viralità riscossa sui social dimostra quanto, quest’ultimi, siano in grado di influenzare la nostra percezione della bellezza.

Nike avrebbe mai immaginato un tale successo intorno ad una scarpa così Basic e giustamente non si fa scappare l’occasione di cavalcare questa moda.

Per questo motivo il brand di Portland ha deciso di dare alla silhouette un bel restyling, introducendo sul mercato la nuova Nike MK2 Tekno.

Cosa comporterà la release di questo nuovo modello?

La wave delle Monarch finirà completamente oppure raggiungerà l’apice con una scarpa competitiva sia dal punto di vista estetico che economico?

Non ci resta che aspettare il rilascio effettivo della MK2 Tekno, sneaker non passata inosservata agli occhi di Kanye West che ha subito lanciato una stoccata a Nike attraverso il suo account Twitter.

Voi cosa ne pensate? Proverete a comprarle e ad indossarle o vi limiterete a mettere dei cuoricini sui post Instagram?

 

Total
2
Shares