Nike x ACRONYM: storia di una collaborazione di successo

Nike x ACRONYM: l’ascesa di una collaborazione entrata nella storia

ACRONYM nasce a Monaco nel 1994 da Errolson Hugh e Michaela Sachenbacher. Il loro focus principale è quello di fondere stile e tecnologia in capi di functional apparel. Nonostante non siano supportati da grandi azioni di marketing, i progetti dei due parlano più di qualsiasi pubblicità. Sono numerosi, infatti, i capi che si fanno notare nell’ambiente modaiolo, uno tra tutti la Analog MD Clone Jacket, che viene nominata dal magazine Time come una delle invenzioni più cool del 2002. La crescita dell’azienda attira l’attenzione di Nike che commissiona a Hugh di supervisionare il ritorno della linea ACG (All Conditions Gear).

Più volte Errolson si è trovato a lavorare con il brand di Beaverton e di seguito vi mostreremo tutte le sneakers che hanno visto la luce grazie alla loro collaborazione. Ognuna di queste scarpe è stata pensata con un approccio mentale rivoluzionario al fine di cercare nuove strategie per offrire una funzionalità fuori dal comune.

Il 16 Settembre 2015 escono le ACRONYM x NikeLab Lunar Force 1 SP. La silkouette debutta in 3 diverse colorways e presenta un design estremamente caratteristico. Hugh e il suo team hanno avuto massima libertà di azione quando si è trattato di migliorare l’efficienza della scarpa. Per aggiornare questa icona, hanno puntato a migliorare la modalità con cui si indossa e sfila la scarpa e hanno, così, deciso di aggiungere una zip. Errolson non voleva stravolgere completamente la scarpa e, invece di inserire questo nuovo elemento all’interno del design originale, ha pensato di renderlo il più pronunciato e isolato possibile. Il risultato è stato a dir poco incredibile: una sneakers che riesce a mixare stile, usabilità, colori sgargianti e vari materiali come la pelle, il suede e la patent leather. Il tutto attraverso un look destrutturato anticipando di ben 2 anni il trend lanciato poi da Virgil Abloh con la collezione “The Ten“.

A distanza di quasi un anno, l’8 settembre 2016, debuttano le Air Presto Mid. La collaborazione è iniziata rivalutando i prototipi di Air Presto che non avevano avuto successo. Dopo aver individuato un modello dal taglio medio, Errolson e i designer NikeLab lo hanno aggiornato in stile ACRONYM. Anche questa volta la scarpa è stata presentata al pubblico in 3 diverse colorazioni che fanno risaltare le due zip aggiunte nella zona della caviglia. Le cerniere hanno necessitato di ben 6 prototipi diversi prima di essere ultimati come nella versione finale. La volontà è stata quella di creare una versione a taglio medio di una slipper per assicurare il massimo della stabilità ed efficenza. Questa Presto presenta la pelle nel tallone, un collare in mesh 3D e il mesh spaccar sull’avampiede. Un ulteriore dettaglio molto importante è che il profilo geometrico a forma ricurva vicino alla punta è ispirato al kinesio tape, uno strumento per il supporto e la riabilitazione.

L’8 febbraio 2017 i due brand lanciano la Air Force 1 Downtown Hi SP. La sneaker, che a primo impatto può ricordare una Special Field, presenta materiali molto più leggeri e traspiranti ma altrettanto robusti al fine di migliorare la comodità. I materiali premium quality sottolineano la cura che, ancora una volta, contraddistingue Errolson. Le colorazioni sono 3 diverse sui toni del marrone, nero e bianco.

Alla fine del 2017 Nike presenta una serie esclusiva di Air Force 1 per celebrare il trentacinquesimo anniversario dell’iconica silhouette. La collezione comprende cinque interpretazioni affidate a grandi nomi quali: Virgil Abloh, Don C, Travis Scott, Kareem “Biggs” Burke (dell’etichetta Roc a Fella) e Errolson Hugh. Dopo la presentazione al Complexcon, esce in tutto il mondo il 3 dicembre la Lunar Force 1 di ACRONYM. La versione è pressoché identica a quella del 2015 ma si presenta in un inedito look total white in linea con le altre scarpe della serie AF100.

Nel 2018 Errolson è oramai un personaggio di spicco e il suo contributo alla cultura streetwear è di immenso valore. Il designer però non dorme sugli allori e da alla luce una, anzi tre, Air Vapormax Moc 2. Il trio debutta in esclusiva sul sito del brand tedesco e successivamente presso vari retailers in 3 drop differenti a marzo, aprile e maggio. Ogni colorways ha un nome a sé e un look tutto da scoprire. Nel dettaglio troviamo: “Johnny’s Icy Passage” (Light Bone/Volt/Light Bone) – “The Illusional ‘Ja” (Black/Black/Volt) – “Thirsty Bandit” (Sail/Cargo Khaki/Dark Stucco). Il lancio è stato accompagnato da un trailer futuristico dove Errolson si presenta come un fuorilegge di un vecchio western (dal soprannome “il bandito del design”). Nel corto un Hugh del passato sfida l’alterego di sé stesso che si presenta come un ninja dal futuro. Il video non è altro che la spiegazione del concept stesso della sneakers: un duello tra due mondi diversi (ninja vs cowboy, passato vs futuro) che però finiscono per mischiarsi ed essere una cosa sola. Da sottolineare il cameo di John Mayer.

Infine, eccoci arrivati a oggi, anzi, al 20 settembre 2018, giorno di release delle nuove Air Presto Mid x ACRONYM. Ancora una volta tre colorazioni, ancora una volta design tecnico. Le sneakers saranno disponibili presso vari retailers e sull’app SNKRS al prezzo di 202€ questo giovedì. La collezione si ispira a un futuro migliore dove al centro di tutto c’è il potenziale umano e, naturalmente, l’usabilità.

Oltre a queste release ufficiali, ci sono stati negli anni molti mock-up, custom ed edizioni particolari. Una tra tutte la Presto realizzata da The Shoe Surgeon su base Nike x ACRONYM e rilasciata nel 2017 in soli 25 esemplari al prezzo di 1,100$.

Ci auguriamo che questa collaborazione ormai entrata nella storia possa regalarci ancora molte sneakers in futuro e, nel frattempo, vi ricordiamo che potete trovare tutte le info sull’uscita di giovedì seguendo i nostri profili social!