Brand History: Patta

Brand History: Patta.

Patta aprì ufficialmente i battenti nel 2004 nel cuore di Amsterdam, diventando ben presto il negozio di sneaker e abbigliamento più famoso nella capitale.

Il brand venne fondato da Edson Sabajo e Guillaume ‘Gee’ Schmidt,entrambe figure di spicco nello scenario hip hop olandese degli anni ’90, rispettivamente come coppia dj ed MC.

Alla base vi era la loro passione di viaggiare e registrare musica e fu proprio grazie a queste dinamiche che Patta creò molto più che un brand.

Infatti i clienti cominciarono a legarsi al marchio grazie alle collaborazioni culturali con musicisti e artisti e al legame con la cultura di strada, dando vita così ad un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti dello street-style.

Agli albori, le prime collezioni servirono a creare una sorta di famiglia composta da amici , familiari e clienti fedeli.

L’hype che si andò a creare attorno al brand richiamò una domanda di gran lunga superiore alle aspettative, così, nel 2011, venne rilasciata una piccola capsule-collection per l’estate. L’ascesa del marchio olandese cominciò grazie alla prima collezione ufficiale per l’inverno lanciata l’1 Dicembre 2012 che includeva t-shirt, maglie girocollo , felpe e berretti con il logo Patta ben visibile.

L’ottimo feedback ottenuto, spinse il brand a suddividere la successiva collezione primavera/estate 2013 in due parti: la prima caratterizzata da una serie di t-shirt basiche e camicie con collo button-down per garantire l’assetto sportivo di Patta; la seconda, molto più consistente, comprendeva T-shirt, canotte, magliette a maniche lunghe , maglioni, felpe, una giacca varsity estiva e alcune cuffie e berretti.

Rimanendo fedele alla sua forte identità, Patta giocò con la grafica audace stampata e ricamata su ogni pezzo.

Il 2014 è l’anno della svolta, non solo grazie ai punti vendita in Gran Bretagna, Spagna, Francia, Italia, Danimarca, Giappone, Scozia, Germania e Belgio, dove venne rilasciata la collezione autunno/inverno 2014 (garante ormai di fama a livello mondiale del brand) , ma grazie anche alla prima collaborazione con il marchio statunitense Carhartt.

Insieme, i due marchi rielaborarono alcuni dei prodotti più iconici del brand workwear, come il cappotto da lavoro, il Carhartt Gilet e l’active Jacket. Ogni pezzo è stata realizzato con i tessuti da lavoro tradizionali, tra cui la tela originale Dearborn, per una collezione che unii l’amore di Patta per i prodotti di qualità con i migliori pezzi che Carhartt WIP poté offrire.

L’approccio nel design subisce un cambiamento nel 2015: qui Patta, per la collezione autunno/inverno 2015, si ispira alla silhouette tipica degli anni ’90 offrendo prodotti con un minor numero di grafiche rispetto alle precedenti stagioni. L’innovazione non sempre viene accettata dal pubblico ma, a far tornare l’hype, fu la collaborazione con il leggendario brand statunitense Stussy.

L’amore condiviso da entrambi i marchi per la musica, per l’arte e per il forte spirito di indipendenza resero la collezione ancora più accattivante.

La produzione comprese T-shirt, camicie a maniche lunghe, felpe, maglie a giro collo,maglioni in pile e capispalla funzionali. Successivamente, alla duplice collaborazione si aggiunse anche il Brand francese Pigalle per una capsule-collection composta da due t-shirt e due zip hoodie.

Il 2016 è forse uno degli anni più intensi per Patta.

Una prima collaborazione con l’artista olandese Parra produsse un bomber reversibile arancio in nylon guarnito da più patch decorative. In secondo luogo arrivarono altre due collaborazioni importanti, una con Levis e una ancora con Carhartt .

Nella prima collezione Patta riuscì a sfruttare il prestigio dei capi più famosi di Levis, come il jeans 501, la celebre camicia occidentale e l’iconica giacca da camionista in jeans.

La produzione fu ulteriormente completata con una moderna giacca da allenatore in denim, due 5-panel hats in 2 colori e borse girovita in pelle di prima qualità disponibili sempre in 2 colori.

I jeans e le giacche vennero trattate con lavaggi in acido per garantire la tintura indaco.

La seconda collaborazione con Carhartt fu un vero e proprio successo: i pezzi risultanti sono stati tutti reinterpretati con il senso dello stile di Patta in un assetto sportivo e funzionale, mantenendo il DNA di Carhartt WIP intatto, al fine di riflettere il rapporto e il rispetto tra i due marchi.

La collezione fu caratterizzata dai prodotti iconici di Carhartt WIP, tra cui il classico Parka funzionale, il Car-Lux Bomber e il Nimbus Pullover.

La gamma venne inoltre completata con felpe base a girocollo, t-shirt e accessori, tra cui l’orologio, una borsa Essentials e calzini da tennis.Non è un caso che il rapper di atlanta, Lil Yatchy, approfittò del suo soggiorno in Olanda per comprare qualche pezzo.

Arrivando infine ai giorni nostri, Patta ha rilasciato l’intero lookbook della collezione spring/summer 2017, resa disponibile a partire dal 10 febbraio e caratterizzata da numerose t-shirt a maniche corte fino ad arrivare alle giacche a vento, passando ovviamente da una serie di crewneck ispirate agli anni ’90.

Oltre alla collezione SS17, è stata annunciata un’altra collaborazione, ovvero quella tra Patta e il marchio di abbigliamento sportivo Umbro che, unendo le loro forze, ha dato vita a una collezione speciale, ispirata al mondo del calcio.

Il risultato sono due magliette da calcio che rendono omaggio alla città natale del brand olandese, Amsterdam, e il suo team corrispondente: AFC Ajax. Attualmente il Brand ha due punti vendita ad Amsterdam: uno sulla storica Zeedijk, l’altro nella zona diretta di Chinatown. Recentemente Patta è sbarcata anche a Londra, aprendo un pop-up store nella zona di Soho il 17 settembre 2016.

English

Patta officially opened his doors in 2004, in the heart of Amsterdam, becoming straight away one of the main sneaker and streetwear stores of the Netherlands.

The brand was founded and created by Edson Sabajo e Guillaume ‘Gee’ Schmidt, influential dj’s and hip hop mc’s in the 90’s.

But what brought this duo to creat the brand? Everything started from their passion for traveling and, as said before, recording music.

The mix of all this cultures and experiences is probably what made the fortune of Patta, making it become more than a simple brand.

Customers started to bond with the store and the brand thanks to the cultural collaborations with artists and musicians that joined the street culture creating .

At the start, the first collections were created for friends, family and loyal customers.

All of a sudden the hype that the brand created went over their own expectations so, in the summer of 2011, the first capsule collection was released.

But the real success for the brand started in the fall/winter 2012, launched in.

December, where there where released tees, crewnecks, hoodies and caps, with the a very visible logo.

After receiving other great feedbacks, Patta decided to divide the spring/summer 2013 collection in two parts: one with a series of basic t-shirts and
button down shirts and the second one, larger than the one before, with also tanks , long sleeves, sweatshirts, hoodies, varsity jackets and the usual hats.

Staying true to his identity, Patta took strenght of her daring graphics printed on every single pievese of the collections.

We arrive at the turning point in 2014, not only because the collection was released in Great Britan, Scotland, Spain France, Italy, Germany, Belgium and Japan becoming a worldwide phenomenon, but also thanks to the very first collaboration with the American brand Carhartt.

The two brand worked on some of the most iconic pieces of the workwear as coats, the Carhartt Gilet and the active jacket.

Every product was made with original working textiles con i tessuti, originale Dearborn fabric, that joined the love of Patta for high quality products and the best Carhartt big shots.

In the fall/winter 2015 the design changes. We can see more tipical silhouettes of the ’90 , giving less design and printings on the apparel. This kind of innovation wasn’t accepted well from some of loyal clients.

To bring back the hype they brand decided to join forces with another big name of streetwear, Stüssy.

The Love that the two brands shared for music, art and independence transformed this collection in one of the most beautiful and wanted.

The collection was composed Tees, Crewnecks, Sweaters and technical gear.

2016 may have been one of the most intense years for the brand.

After a first collaboration with the dutch Artist Parra for a reversible bomber jacket full of patches, other two important collaborations came up: one with Levi’s and once again with Carhartt.

With Levi’s, Patta took advantage of iconic pieces like the 501 Jeans, shirts, and denim jackets.

In the collection we can also find jackets, 5 panel hats and bags.

The second collaboration with Carhartt was a stunning success.

The working style of the brand and the innovation of the dutch team matched perfectly in a sporty and functional collection keeping the best of both worlds.

We had iconic pieces like the Parka, The Car-Lux Bomber, the Nimbus Pullover, all joined with crewnecks, tees and accessories, where we can find a watch, an essential bag and socks.

For the spring / summer 2017 drop Patta has released a lookbook, where we can find loads of tees, windbreakers, crewnecks and hoodies, all inspired to the ’90.

Recently, a collaboration with the sportswear brand Umbro was released.

The core of the collection was the soccer world. Two jerseys that homage that celebrate Amsterdam and it’s team AFC Ajax.

The store has developed a lot since the beginning opening their second store in Amsterdam and developing it’s business also in London opening a Pop-Up store in the
Soho district on the 17 September 2016.