Prada Spring/Summer 2020 “Premonition”: eleganza e rigore stilistico

Con un elogio alla semplicità, la Prada Spring/Summer 2020 da il via alla Milano Fashion Week 2019.

Miuccia Prada punta (e torna) sui capisaldi che l’hanno resa celebre: eleganza minimale e rigore stilistico.

Le creazioni hanno abbandonato i colori fluo, le linee geometriche e l’esuberanza degli ultimi anni.

La collezione è stata presentata negli spazi della Fondazione Prada ed in particolar modo nella Torre, inaugurata lo scorso febbraio e diventata la casa del brand italiano.

In prima fila, ad assistere, anche il regista Wes Anderson, la bellissima Nicole Kidman ed il celebre artista A$AP Rocky

Per Prada, la donna della prossima stagione è una donna intellettuale ed elegante, che indossa giacche abbottonate, completi in maglia, abiti in velluto e vestiti leggerissimi.

Outfit e materiali tengono conto del clima impazzito e imprevedibile della primavera/estate unendo velluti e conchiglie, pelle e cotone ultra light, sandali e stivali. Le linee sono pulite con una palette assolutamente soft, incentrata sui toni neutri e intramontabili come il marrone, il bianco perla e lo champagne.

Le borse, quasi tutte a mano e in particolare a secchiello (nuova tendenza da tenere d’occhio), esaltano la femminilità  impreziosite da tocchi color oro e paillettes.

Con “Premonition”, questo è il nome della nuova collezione, si torna ad un modo di sfilare pulito, come non si vedeva da tempo, lontano dagli eccessi e dagli sfarzi di una mondanità moderna.