Ecco a voi il riassunto del famosissimo Keynote Apple che riporta nuovamente il marchio di Cupertino sulla vetta del mondo con il suo nuovo Melafonino e un’orologio colmo di tecnologia e stile.

San Francisco, 7 settembre 2016, assistiamo come ogni anno al tanto atteso Keynote Apple.

Oltre che una semplice presentazione è uno degl’ eventi più attesi dalla maggior parte dei broker di wall street.

Nel 2011 uscendo da quella sala infatti Tim Cook toccò per la sua prima volta un abbassamento del 4% delle azioni Apple, un abbassamento simile ci fu nel 2014 quando venne presentato iPhone 6 il quale non piacque subito al pubblico.

Quest’anno però ad aver avuto la peggio sono stati i mercati filo-androidiani, iPhone si presenta con un design ritoccato ma molto vicino a quello della precedente serie, vediamo però in cosa è cambiato realmente.

Fusion A10 è il nome del nuovo processore, 50% più performante del vecchio A9 (iPhone 6s) e ben 150% in più dal suo predecessore A8 (iPhone 6).

IOS 10 si presenta più fluido, inserendo funzioni di base utili e agevoli come la vetrina dei preferiti nella lock screen (basta scorrere a sinistra) oppure, funziona utilissima, la possibilità di impostare un timer il quale allo scadere farà assumere al nostro schermo una colorazione giallastra, questo serve appunto a far si che il nervo ottico non si affatichi grazie alla riduzione e all’ opacizzazione dei colori.

Parte fondamentale la svolge il tanto atteso IP68 (brevetto comprato qualche anno fa da Apple) che finalmente risolverà il problema dell’ acqua per tantissimi utenti. Con lo stesso Apple assicurerà l’ impermeabilità per mezzo’ ora al nostro device.

Con IP68 arriva anche W1 in questo caso però, non parliamo di un brevetto, bensì di una nuova parte hardware dedita ad assicurare l’eccellente funzionamento delle funzioni Bluetooth, wireless e di airdrop. Prime prove effettuate con le più rinomate Beats Solo HD2 gioeillino di punta della casa di Cupertino, sembri assicurare, infatti, una copertura fino a 20 metri degli apparati wireless collegati al dispositivo.

Puntando così tanto sul wireless, Apple ci da anche grandi novità di design. Uscita di scena per il jack cuffie da 3,5 mm, Tim Cook spiega che: l’ ingresso lightning nasce infatti per migliorare la qualità audio delle cuffie grazie ai suoi 9 pin e solo successivamente si è deciso di usarlo per la ricarica dei dispositivi, nella scatola troveremo un adattatore per poter usare le nostre cuffie con cavo jack. Arrivano anche le nuovo airPods ,sostitute delle più vecchie earPods, le cuffiette wireless per il nostro iPhone già disponibili su Apple store.

Altri miglioramenti arrivano dalla fotocamera, iPhone 7 infatti dispone di una fotocamera grandangolare da 12MP di risoluzione ed è dotata di stabilizzatore ottico, apertura focale f/1.8, obiettivo a sei elementi e Flash True Tone quad-LED. Sarà possibile inoltre scattare foto o girare video in 4K.
L’iphone 7 plus rappresenta una rivoluzione fotografica in casa Apple, la versione con maxi-schermo e più costosa dell’iPhone 7, questo perché modello Plus, infatti, dispone di una doppia fotocamera esterna.

Entrambe presentano una fotocamera da 12MP ma la secondo fotocamera del modello plus è dotata di  teleobiettivo con apertura focale f/2.8 e una lunghezza focale di 56 mm. La cosa di cui Apple va più fiera però è l’ effetto di “profondità di campo” su iPhone 7plus. Per chi non fosse molto ferrato in materia, stiamo parlando dell’ effetto Bokeh, ovvero la messa a fuoco di un obbiettivo in primo piano e il fuori fuoco dello sfondo.

Se ormai l’ iPhone resta oggetto di nicchia lo stesso giorno è stato presentato anche il nuovo Apple Watch2, tra i vari modelli spicca quello in collaborazione con Nike. Tutti ricorderemo infatti il più famoso Nike+ presente fino al 2006 su modelli da running, ora però abbiamo il piacere di ammirare per la prima volta un orologio con design unico, materiali ricercati in collaborazione con uno dei maggior brand del panorama streetwear mondiale.

Sarà disponibile la versione da 38 mm e quella da 42mm entrambi resistenti all’ acqua, cassa in acciaio inossidabile grigio antracite, rilevatore GPS per il running e un cinturino studiato e prodotto direttamente da Nike.

Insomma Nike riprende il suo posto in casa Apple con un prodotto fantastico. Per tutti gli appassionati di streetwear, avremo da divertirci.

Galleria